News

08/08/2017 - AVVISO PUBBLICO - Bando per distributori automatici negli uffici della Cittadella Giudiziaria

Avviso pubblico esplorativo per l’acquisizione di manifestazioni di interesse a partecipare alla procedura negoziata per la concessione in gestione, di due distributori automatici di bevande calde e due distributori di bevande fredde e alimenti preconfezionati per gli uffici della Cittadella Giudiziaria di Salerno.

Listino prezzi
Bando gara distributori

10/07/2017 - ESAMI AVVOCATO – SESSIONE 2016 – SOTTOCOMMISSIONI AGGIORNATE

ESAMI AVVOCATO – SESSIONE 2016 - Sottocommissione I, II, e III

Elenco sottocommissioni

05/07/2017 - Procedura aperta per la selezione dei Tutori Volontari volta all’istituzione di un elenco presso i Tribunali per i minorenni della regione Campania

  

BANDO TUTORI 20 GIUGNO 2017.PDF

19/06/2017 - Elenco ammessi alle prove orali Esami Avvocati sess. 2016

Elenco ammessi sess. 2016

Ammessi sess. 2016

03/05/2017 - Decreto Dirigenziale n. 369 del 28/04/2017

DGR N. 298 DEL 21/06/2016 - AVVISO PER LA MANIFESTAZIONE D'INTERESSE PER PARTECIPARE A PERCORSI INTEGRATI DI POLITICA ATTIVA PRESSO GLI UFFICI GI... [ Leggi tutto ]

DECRETO_DIRIGENZIALE_DIP54_11_N_369_DEL_28_04_2017
Allegato_156496
Domanda di partecipazione

News dal mondo del diritto

  • 25/05/2016 - Ordinanza emessa in data 20 maggio 2016 dalla Corte di Appello di Salerno (Pres. Tringali - rel. Pellegrino)in tema di revoca della pena accessoria dell'interdizione dai pubblici uffici

  • 24/04/2016 - Sentenza Cassazione Penale, Sezioni Unite n. 13681, ud. del 25/02/2016, dep. il 06/04/2016 (Pres. Canzio, Rel. Blaiotta) in tema di non punibilità per particolare tenuità del fatto ex art. 131 bis c.p.

  • 15/04/2016 - Sentenza n. 623/2016, emessa dalla Corte di Appello di Salerno - sezione penale il 18 marzo 2016 in tema di depenalizzazione e prescrizione (Pres. estens. Dott. Pellegrino)

  • 15/04/2016 - Cassazione penale, sez. III, 25/10/1996, n. 10238 - Estinzione del reato e prescrizione; Sentenza Corte di Appello di Salerno, 18/03/2016, dep. contestualmente, n. 623/2016 (ricerca e redazione a cura della dott. Rita Guerra)

  • 07/04/2016 - Circostanze del reato - Suggestione di folla in tumulto - Sentenza n. 469/2016, emessa dalla Corte di Appello in data 01/03/2016 (Pres. Tringali - Estens. Pellegrino)
News dallo spazio europeo di libertà, sicurezza e giustizia -
a cura dell'Osservatorio www.slsg.unisa.it

02/08/2017 - Sentenza della Corte di giustizia del 26 luglio 2017 - patrocinio a spese dello Stato

Secondo gli articoli 3, 8 e 12 della direttiva 2003/8/CE del Consiglio, del 27 gennaio 2003, intesa a migliorare l’accesso alla giustizia nelle controversie transfrontaliere attraverso la definizione di norme minime comuni relative al patrocinio a spese dello Stato, il patrocinio a spese dello Stato «concesso dallo Stato membro del foro, presso il quale una persona fisica che è domiciliata o dimora abitualmente in un altro Stato membro ha presentato la relativa domanda, include anche le spese anticipate da tale persona per la traduzione dei documenti giustificativi necessari per il trattamento della medesima».

Testo integrale della sentenza

02/08/2017 - Direttiva (UE) 2017/1371 - frode - interessi finanziari dell'UE

La direttiva stabilisce – ex art. 83 del TFUE – norme minime riguardo alla definizione di reati e di sanzioni in materia di lotta contro la frode e le altre attività illegali che ledono gli interessi finanziari dell’Unione, al fine di rafforzare la protezione contro i reati che ledono tali interessi. Come si legge al considerando n. 1, la tutela degli interessi finanziari dell’Unione riguarda non solo la gestione degli stanziamenti di bilancio, ma qualsiasi misura che incida (o che minacci di incidere) negativamente sul suo patrimonio e su quello degli Stati membri, nella misura in cui è di interesse per le politiche dell’Unione. Gli Stati membri dovranno recepire la direttiva entro il 6 luglio 2019.

Testo integrale della direttiva

02/08/2017 - Sentenze della Corte di giustizia del 26 luglio 2017 - Regolamento Dublino III

Le due sentenze chiariscono che la nozione di «attraversamento irregolare di una frontiera» prevista dal Regolamento Dublino III ricomprende anche la situazione in cui uno Stato membro ammetta nel proprio territorio cittadini di un paese non UE invocando ragioni umanitarie e derogando ai requisiti di ingresso in linea di principio imposti ai cittadini di paesi non UE: la circostanza che l’attraversamento della frontiera abbia avuto luogo in occasione dell’arrivo di un numero eccezionalmente elevato di cittadini di paesi non UE intenzionati ad ottenere una protezione internazionale non è determinante. Di conseguenza, la Croazia è competente ad esaminare le domande di protezione internazionale delle persone che hanno attraversato in massa la sua frontiera in occasione della crisi migratoria del 2015-2016.

Testo integrale della sentenza C-490/16 e della sentenza C-646/16